Dopo la guida ai mini compressori, oggi vi aiuteremo della scelta del compressore classico, quello che si trova in tutti i garage del mondo. I compressori d’aria classici si differenziano dai compressori portatili, per grandezza ed efficienza, questi sono lo strumento perfetto per gonfiare le ruote, sia dell’auto che di carriole da giardinaggio, ma anche per svolgere diversi altri lavori che necessitano appunto dell’utilizzo di un getto d’aria di media potenza, come la pulizia di un piano di lavoro. Ecco come scegliere quello giusto in base ai criteri basilari e quali sono i modelli perfetti che consentono di ottenere il massimo risultato possibile.

OffertaBestseller No. 2
TACKLIFE M1 Compressore Portatile per Auto - 40L/Min Mini Pompa Elettrica a Basso Rumore, 150PSI...
  • 【➤ Gonfiaggio Rapido & Multiuso】- Questo compressore da auto può gonfiare rapidamente un pneumatico da 0 ~ 2,4 bar in 4,5 minuti, flusso d'aria è 40 Litri/Min. Adatto per auto, bici, moto,...
Bestseller No. 4
Stanley D211/8/24 Compressore 24 Litri 2Hp, Giallo, 24 Kg
  • Il motore da 2 hp consente di raggiungere rapidamente fino a 8.bar di pressione di lavoro

Compressori d’aria, quali caratteristiche devono avere?

Serbatoio capiente

Quando si parla di compressori, il primo parametro che deve essere preso in considerazione è rappresentato ovviamente dal serbatoio. Questo può avere una capienza differente a seconda del modello che viene selezionato ma, ovviamente, a fare in modo che la quantità necessaria ideale possa essere trovata sono le proprie esigenze.

Se viene utilizzato raramente, un compressore da 25 litri di capienza, potrebbe essere l’ideale mentre, qualora questo strumento viene utilizzato per diversi scopi e con una frequenza superiore rispetto a quella basilare, il compressore da 100 litri potrebbe risultare più efficace. Pertanto la capienza del serbatoio rappresenta la prima caratteristica di cui tener conto.

Facile da spostare

Ovviamente i compressori d’aria da 50 litri avranno un peso e una stazza superiore rispetto quelle che identificano un semplice modello da 24 litri. Questo dato, però, non deve essere assolutamente sinonimo di modelli che hanno un peso eccessivo e che, di conseguenza, sono difficili da trasportare.

Anche tale dato deve essere necessariamente valutato con estrema attenzione, ovvero la possibilità di poter trasportare il compressore in maniera semplice e immediata, specialmente se il lavoro deve essere svolto in un determinato luogo della propria casa.

Pertanto le dimensioni non devono essere necessariamente vincolate alla capacita del serbatoio ma, al contrario, la massa deve essere contenuta affinché sia possibile effettuare un trasporto semplice e immediato dello stesso strumento, senza che si debba faticare in maniera eccessiva, dettaglio da non sottovalutare.

Rapido nella ricarica

I compressori devono essere anche abbastanza rapidi per quanto concerne il fattore ricarica. Occorre sempre considerare questo particolare dato in maniera tale che, nel caso in cui si debba svolgere un lavoro, non si sia costretti a dover attendere lassi di tempo quasi interminabili, prima di poter usufruire dello stesso strumento. Pertanto è molto importante considerare quanto tempo impiega il compressore ad aria per ricaricarsi completamente, evitando situazioni che sono poco piacevoli da fronteggiare.

Come scegliere i compressori d’aria

La qualità dei materiali

Il compressore d’aria deve essere inoltre caratterizzato da un materiale di prima qualità affinché sia possibile evitare perdite d’aria e quindi essere costretti a doverlo caricare nuovamente dopo aver portato a termine tale procedura precedentemente.

Il materiale deve essere in grado di resistere agli urti ed evitare che l’aria possa essere espulsa a causa di buchi o altre problematiche similari.
Evitando questo problema è possibile identificare il migliore compressore ad aria.

Il tipo di utilizzo

La prima domanda da porsi prima di acquistare un compressore è il tipo di uso che intendi farne. Se, infatti, necessiti di un dispositivo per uso professionale, devi scegliere un compressore con elevata pressione e volume e dunque anche più pesante. In tal modo il riempimento del serbatoio avverrà in tempi più brevi e il dispositivo sarà sempre disponibile senza pause o stacchi.

L’alimentazione

Prima di acquistare un compressore, valuta bene la tipologia di alimentazione elettrica che puoi utilizzare. Se hai bisogno di un dispositivo che lavora molte ore durante il giorno, forse sei dotato di un impianto da 400 V trifase e puoi scegliere compressori di grossa portata che riesci a gestire senza criticità. Quando, invece, l’ambiente dove si trova il congegno possiede un tipo di impianto monofase da 230 V, attenzione alla scelta del compressore, in questo caso potrai scegliere solo modelli con motori che raggiungono un massimo di 2,2 Kw pari a 3 HP e che quindi sostengono tale assorbimento di energia.

Dove devi ubicare il compressore

Anche la location svolge un ruolo importante perché da essa dipende il grado di rumorosità del dispositivo. Questo significa che se vuoi posizionare il compressore esternamente, puoi scegliere anche un compressore a pistoni, leggermente più rumoroso ma molto efficiente. In questo caso, abbi l’attenzione di creare una custodia intorno al congegno per evitare che si danneggi con gli agenti atmosferici. Nel caso in cui tu voglia sistemarlo in ambienti domestici, hai bisogno di un dispositivo silenzioso, come quello a vite, detto anche rotativo.

La minore rumorosità dipende dalla tecnologia differente rispetto ai compressori a pistoni, oltre al fatto di possedere delle componenti che sono protette in specifici armadietti. In questo modo la macchina riesce a produrre più aria, di qualità superiore e con un livello di pulsazioni bassissimo. I compressori a vite, infine, spesso si associano alla verniciatura a spruzzo di superfici ampie, utilizzate soprattutto nelle officine di grandi dimensioni.

Associare altri specifici congegni

Sappiamo che la qualità dell’aria è importante per una migliore esecuzione del lavoro. Quando invece l’aria del compressore è poco pulita perché situata in una zona molto polverosa, è opportuno abbinare il compressore agli essiccatori e separatori olio -olio per raggiungere gli standard qualitativi che ti aspetti, pur aumentando sensibilmente il consumo di energia. In tal modo il compressore ha una vita più lunga, subisce meno guasti e rende più efficiente e duratura la tua attrezzatura.

Utilizzo di strumenti pneumatici

Dal tipo di strumenti pneumatici che utilizzi varia anche la potenza di cui deve essere dotato. Se si tratta di trapani e aspiratori ad uso medico, chiavi a cricchetto e avvitatori pneumatici ad aria compressa, non serve un getto d’aria continuo. Al contrario, se necessiti di smerigliatrici e sabbiatrici, scegli un compressore da 400 V trifase, potente, efficace e prestante.

Il prezzo

Sul fronte costo occorre premettere che la dimensione del serbatoio, quindi la sua capienza, la potenza del getto dell’aria e altri parametri similari, come quelli prima illustrati, hanno una grande incidenza sul costo dei compressori d’aria.

Spesso si punta sui compressori aria usati ma, analizzando attentamente i costi, è possibile anche trovare un modello che viene caratterizzato da un costo accessibile. Pertanto è necessario valutare attentamente le proprie esigenze e trovare il miglior rapporto qualità prezzo.

Migliori 5 compressori d’aria qualità prezzo

  • 1 – Compressore d’aria Einhell 4010440 – Migliore qualità prezzo

compressore d'aria einhellQuesto modello di compressore d’aria da 50 litri permette di effettuare un trasporto semplice dello stesso modello senza che possano nascere complicanze di ogni genere.
Il peso di 33 chili circa viene reso meno pressante proprio grazie a due ruote realizzate con materiali di prima qualità che ne agevolano appunto il trasporto.

Con una pressione massima di 10 bar, questo modello consente di effettuare il gonfiaggio e la pulizia in tempistiche assai brevi e inoltre occorre anche parlare dei particolari filtri d’aria che caratterizzano tale modello, che previene la presenza di polvere e altri elementi durante la fase di gonfiaggio.

Inoltre la vite per rimuovere la condensa permette di utilizzare questo modello senza alcuna difficoltà. I tempi di ricarica del serbatoio, però, tendono a essere abbastanza lunghi rispetto la norma.

  • 2 – Compressore d’aria Stanley D 230

Questo compressore rappresenta la scelta ideale se si cerca un modello che sia facile da trasportare e in grado di far fronte a tutte le proprie esigenze.
In questo caso parliamo di un compressore d’aria da 50 litri che si ricarica in pochissimo tempo. La pressione minima è di 10bar, con un getto d’aria abbastanza rapido e potente in grado di soddisfare tutte le proprie domande.

Non tanto silenzioso, ma pratico da trasportare, questo modello ha solo il difetto della dimensione ridotta del serbatoio, visto che per il resto è uno dei compressori portatili migliori e maggiormente pratico da sfruttare.

Offerta
Stanley - Compressore Verticale D230/10/50V 50Lt 2Hp
  • Compressore di grande versatilità con 2 hp di potenza e alla sua grande riserva d'aria.
  • 3 – Compressore 24 litri Power X

Questo compressore ha un serbatoio pari a 25 litri, rappresenta una buona scelta se si vuole avere un modello pratico da utilizzare e in grado di adattarsi a diverse mansioni. Il getto d’aria, riesce a rendere il gonfiaggio delle ruote un’operazione abbastanza rapida.

Inoltre occorre sottolineare come questo strumento consenta di effettuare dei lavori sia all’interno che all’esterno di un’officina, grazie a delle ruote che ne agevolano il trasporto e alla possibilità di sfruttare un cavo di media lunghezza.

  •  4 – Abac Pole Position 24 litri

Altro modello molto compatto di compressore ad aria che offre l’opportunità di svolgere svariate mansioni. La qualità del materiale del serbatoio è di ottimo livello e inoltre è possibile constatare fin da subito come tale versione sfrutti una potenza pari a 1,5 KW e circa tremila giri del motore.  Questo modello possiede un solo difetto, ovvero è leggermente rumoroso,  ma risulta molto comodo da spostare, anche per tratti medio lunghi.

Offerta
ABAC 9721305 0, Giallo
  • Aac 1129100007 - Compressore pole position B20 2H024L
  • 5 – Compressore ad aria Montecarlo B20

Questo compressore ad aria 50 lt ha un buon getto d’aria, leggermente inferiore ai modelli citati in questa guida, ma comunque abbastanza potente da svolgere la maggior parte dei lavori. Il Montecarlo B20 è dotato di un kit di adattatori, che rendono possibile l’utilizzo in diverse circostanze. È anche possibile notare come sia abbastanza leggero da trasportare, rendendolo quindi pratico proprio grazie al fatto che le ruote e il manico per il traino sono stati studiati in maniera accurata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here